Coltivazione biodinamica

Il metodo secondo i principi di Rudolf Steiner

Quando si parla di agricoltura biodinamica in realtà si dovrebbe parlare di un ‘modo di fare agricoltura’ dove è tutta la fattoria ad essere un vero e proprio organismo ‘vivente’ che opera in modo complesso. Piante, terreno e animali sono parte di un unico sistema le cui relazioni si bilanciano tra loro senza bisogno di input esterni, in un ciclo dove tutto rinasce e muore.
Si tratta di un metodo che alcuni ritengono ancora più in sintonia con la Natura di quello biologico anche se comunque ne sposa alcuni principi – come il divieto di utilizzo di fertilizzanti e pesticidi di origine chimica – pur differenziandosi per l’uso di preparati particolari a base di erbe e minerali, irrorati sulle piante.

Al mondo esistono vari metodi di coltivazione.

  • si intende quel metodo di coltivazione agricola dove vengono utilizzati prodotti chimici di sintesi a scopo antiparassitario e fertilizzante.
  • è l’evoluzione del metodo convenzionale con l’utilizzo minore di prodotti chimici di sintesi attraverso un disciplinare restrittivo dove si privilegiano tecniche culturali di tipo agronomico e lotta controllata.
  • è un tipo di agricoltura che “sfrutta” la naturale fertilità del suolo favorendola con interventi limitati, vuole promuovere la biodiversità,delle specie domestiche animali e vegetali, esclude l’utilizzo di prodotti di sintesi e degli organismi geneticamente modificati ogm.
  • è un insieme di pratiche pseudoscientifiche basate sulla visione spirituale antroposofica del mondo elaborata dal teosofo ed esoterista rudolf steiner attuate durante la produzione agricola.
  • Lo scopo di chi abbraccia questa filosofia è il raggiungimento di un agricoltura in maggiore equilibrio con l’ecositema terrestre.
  • La cosiddetta agricoltura biodinamica incorpora anche alcuni aspetti dell’omeopatia, alcune tecniche dell’agricoltura biologica e con un approccio olistico, considera come un unico sistema il uolo e la vita che si sviluppa su di esso.

La nostra Azienda Agricola Lungaserra - la terra dei muli, abbraccia il metodo di coltivazione biodinamico. Tutto ha avuto inizio nel 2015 con l’analisi del terreno per certificare la purezza della terra. Ottenuto l’esito positivo per la certificazione abbiamo iniziato a deforestare la tenuta riuscendo nel giro di due anni ad avere un terreno libero per poter iniziare a coltivare gli ortaggi piu’ comuni della nostra zona.

Verdura e ortaggi
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
Aglio
Asparagi
Basilico
Cipolle bianche e di Tropea
Cavolfiore
Cavolo Verza
Cavolo Rosso
Cavolo Cappuccino
Coste
Fagiolini
Melanzane
Patate rosse e gialle
Peperoncino
Peperoni
Pomodori
Porri
Prezzemolo
Ravanelli
Sedano
Trombetta
Zucca
Zucchine
Frutta
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
Cachi
Ciliegie
Fichi
Mele Antiche
Mele Cotogne
Mirtilli
Pere Madernassa
Prugne
Erbe
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
Salvia
Alloro
Rosmarino
Malva
Erbe spontanee di stagione
cereali
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
Avena
Grano
Mais
Miglio
Orzo
Riso
Segala

Lungaserra La Terra dei Muli

Venite a scoprire l'azienda agricola e le sue produzioni!

Le nostre attività